GERALD MOORE | DICHTERLIEBE L'interpretazione dei cicli e dei Lieder di Robert Schumann

Moore Dichterliebe-cop-sito

Collana Le Opere di Gerald Moore | 2015 | pp. 294 | ISBN 9788898630059 | brossura | € 23,00

 

A cura di Sandro Zanchi

Ci basta ascoltare l’inizio del preludio del primo Lied di Dichterliebe di Schumann suonato da Gerald Moore con Fischer-Dieskau a Salisburgo nel 1959 per capire che quel ciclo era una delle opere predilette dal grande accompagnatore. La dissonanza dolce-amara dell’inizio, l’onda del ricordo, l’ambiguità armonica, la lieve esitazione del ritmo puntato, il ritrarsi per dar voce al canto, la qualità verbale delle note suonate all’unisono con la voce celestiale del baritono.

Meglio di ogni altro, il patriarca Moore tocca il tasto giusto, e persino quel tasto falso che Schumann giustamente colse nelle parole di Heine. Ritiratosi dalle scene concertistiche che aveva calcato per mezzo secolo, trasformando in arte riconosciuta quella che prima di lui era considerata una semplice prassi, Moore tornò a dedicarsi alla scrittura. Dopo il libro sui I Cicli di Lieder di Schubert (già tradotto in questa collana), nel 1981 scrisse questo vademecum per gli interpreti e gli ascoltatori dei cicli e dei Lieder di Schumann. Rispetto al magistrale libro di Eric Sams cui Moore aveva fornito un’ammirata prefazione, e che svela i segreti del procedimento musico-verbale di Schumann, qui l’attenzione si sposta sui segreti interpretativi, che Moore sa condividere generosamente con noi. Ma quando il Maestro è così autorevole e “alla mano”, anche i dettagli tecnici sono solo un modo più preciso di definire quelle inflessioni generate dalla fantasia formale del compositore, su cui estetica e musicologia hanno buon gioco a esprimersi. Così, quando in Der Nussbaum Moore ci presenta come enigma la famosa piccola melodia del pianoforte, e poi ne svela la chiave, il “giardiniere appassionato” del Lied ci ha mostrato la radice su cui fiorisce non solo il noce, ma ogni procedimento musicale: il canto, nel triplice senso di poesia, melodia e significato profondo delle parole.

Copertina: Tiziana Valente


VOLUMI DELLO STESSO AUTORE

 GERALD MOORE | IL PIANISTA ACCOMPAGNATORE  GERALD MOORE | I CICLI DI LIEDER DI SCHUBERT GERALD MOORE | PER CANTO E PIANO  

LEGGI UN ESTRATTO


Non riesci a visualizzare il documento? Clicca qui